Arte in luogo d'Arte
Il recupero della cascina di San Bernardo a Chiaravalle per un centro sociale, culturale e un percorso museale all'aperto. 
 

L'Abbazia, il territorio agricolo del suo intorno e le cascine rurali costituiscono uno degli ambiti di maggior interesse storico monumentale e paesistico del territorio milanese. Il progetto intende ristabilire un grande intorno di rispetto al monumento cistercense, senza per questo incorrere nell ’ errore della mummificazione dell ’ intero sito abbaziale. I differenziati livelli d ’ intervento si muovono dal sistema delle infrastrutture, ai collegamenti, alle zone di parcheggio, alla creazione di attività culturali che possano interagire e sostenere l ’ interesse turistico. Nel luogo della Foresteria, dove oggi sussistono promiscuamente attività delle più varie, dal commercio alla ricreazione, alla residenza abitativa, il progetto intende soprattutto restituire armonia a quell ’ afflato intimistico che il complesso abbaziale suscita. A tal proposito il primo intervento recupera questi edifici che trasforma in attività culturali di promozione artistica ed espositiva con attività di servizio collaterali. Nell ’ attuale campo sportivo, così poco consono con il luogo, si prevede un momento di sosta e di percorso museale all ’ aperto con un accurato disegno del verde teso ad esaltare la meraviglia delle opere scultoree che in esso vi troveranno posto e la creazione di un’ agorà per rappresentazioni teatrali e danza nei periodi estivi. Con il recupero della Cascina di San Bernardo, oggi in abbandono, si istituirebbe il centro delle attività di creazione artistica, con al suo interno aule, officine, sale conferenze e quant’altro necessario all ’ attività creativa. Le culture arboree, l ’ impianto irriguo, il disegno del territorio, saranno anch ’ essi oggetto di un più ampio studio progettuale nel tentativo di ricucire una ormai nota dicotomia tra città e campagna.

courtesy di Baio Editore

 
 
homepage